Saharawi, l’ennesima violenza del governo marocchino

Saharawi, l’ennesima violenza del governo marocchino

 La violenza del governo marocchino si è scatenata contro la popolazione sahrawi uscita nelle strade per festeggiare pacificamente la vittoria dell’Algeria in Coppa d’Africa. Una gioia motivata dal fatto che l’Algeria, da oltre quarant’anni, ospita i campi profughi dei sahrawi in esilio.Sabah Ozman Hmeida, giovane di 23 anni, è morta investita da un mezzo militare, decine i feriti e numerosi arrestati di cui non si sa più nulla.L’Associazione nazionale di solidarietà con il popolo saharawi esprime il suo sdegno e denuncia per l’ennesima violenta e ingiustificata azione militare contro dei civili.Un popolo a cui da troppo tempo viene negato il diritto all’esistenza, oltre a subire condizioni di privazione dei diritti umani e di vere e proprie violenze.

Ultimi articoli

Si è concluso con l’elezione di Simone Ferretti come presidente regionale il Congresso di ARCI

Siena. Divertimento, curiosità, affetto, interesse, impegno, collaborazione e condivisione di esperienze diverse andando oltre i

Parte oggi, 1 ottobre, la nuova campagna associativa dell’Arci per il tesseramento 2022-2023, Un desiderio di moltitudine. Una

Siena. Arci Toscana apre le porte di Suvignano a un nuovo campo della legalità Suvignano

Ha preso il via oggi, lunedì 30 maggio, un nuovo campo della legalità Suvignano #benecomune

In occasione del 17 Maggio abbiamo voluto marcare il segno del nostro impegno, accendendo la luce

COMUNITA' GLOBALI - Solidarietà internazionale e volontariato per tutt* Corso di formazione del Cesvot in collaborazione