Saharawi, l’ennesima violenza del governo marocchino

Saharawi, l’ennesima violenza del governo marocchino

 La violenza del governo marocchino si è scatenata contro la popolazione sahrawi uscita nelle strade per festeggiare pacificamente la vittoria dell’Algeria in Coppa d’Africa. Una gioia motivata dal fatto che l’Algeria, da oltre quarant’anni, ospita i campi profughi dei sahrawi in esilio.Sabah Ozman Hmeida, giovane di 23 anni, è morta investita da un mezzo militare, decine i feriti e numerosi arrestati di cui non si sa più nulla.L’Associazione nazionale di solidarietà con il popolo saharawi esprime il suo sdegno e denuncia per l’ennesima violenta e ingiustificata azione militare contro dei civili.Un popolo a cui da troppo tempo viene negato il diritto all’esistenza, oltre a subire condizioni di privazione dei diritti umani e di vere e proprie violenze.

Ultimi articoli

Considerata la pubblicazione del D.L. n. 18 “Cura Italia” del 17 marzo 2020 relativo alle Misure di potenziamento

A causa dell'emergenza Coronavirus è stata disposta la sospensione del servizio di sportello. Il numero verde per rifugiati

Con l'entrata in vigore del decreto del 12 marzo 2020, viene disposta la sospensione delle

Per la difesa e la promozione dei diritti umani, in particolare del diritto a migrare

“Essere umani significa mettere in discussione ogni cosa, in modo aperto. Significa sapere chi siamo e

Sarà un San Valentino speciale quello che Arci Toscana e Famiglie Arcobaleno festeggeranno quest'anno. L'appuntamento è

Dal 26 ottobre al 14 dicembre 2019 un corso di formazione per volontari interessati a