Saharawi, l’ennesima violenza del governo marocchino

Saharawi, l’ennesima violenza del governo marocchino

 La violenza del governo marocchino si è scatenata contro la popolazione sahrawi uscita nelle strade per festeggiare pacificamente la vittoria dell’Algeria in Coppa d’Africa. Una gioia motivata dal fatto che l’Algeria, da oltre quarant’anni, ospita i campi profughi dei sahrawi in esilio.Sabah Ozman Hmeida, giovane di 23 anni, è morta investita da un mezzo militare, decine i feriti e numerosi arrestati di cui non si sa più nulla.L’Associazione nazionale di solidarietà con il popolo saharawi esprime il suo sdegno e denuncia per l’ennesima violenta e ingiustificata azione militare contro dei civili.Un popolo a cui da troppo tempo viene negato il diritto all’esistenza, oltre a subire condizioni di privazione dei diritti umani e di vere e proprie violenze.

Ultimi articoli

Liberi dal Gioco d'Azzardo. Arci Toscana, nell'ambito del Progetto GAP-ARP 2 "per lo svolgimento di

Prima al supermercato, poi nei Circoli Arci della Toscana. Non si ferma la diffusione di M, il Figlio

Con un voto definitivo alla camera dei deputati finalmente è stata cancellata l’ingiusta e incomprensibile

Di seguito il calendario dei colloqui di selezione relativo alle domande di Servizio Civile Universale

Selezione Focal Point di progetto in Tunisia Arci Toscana sta selezionando un/a Focal Point di progetto

"La chiusura dei circoli è un problema sociale reale e profondo, avvertito in maniera sensibile