Co-sviluppo: scade il prossimo 4 marzo la nuova opportunità formativa per le associazioni di migranti

Co-sviluppo: scade il prossimo 4 marzo la nuova opportunità formativa per le associazioni di migranti

Anche questo bando, sulla scia delle esperienze già sperimentate con successo in passato, si rivolge ad associazioni di migranti residenti in Toscana, che vogliono finanziare azioni da svolgersi in larga parte nei propri paesi di origine. Cinque le proposte che saranno poi finanziate, con – da un lato – l’obiettivo di valorizzare le competenze e le conoscenze dei migranti nell’ambito della cooperazione internazionale, con un particolare focus sull’impresa sociale e – dall’altro – creare rete e favorire la collaborazione tra i soggetti del territorio toscano e quelli residenti nei territori esteri da cui provengono i migranti residenti in Toscana, assicurando così la partecipazione delle fasce sociali più svantaggiate e dei soggetti beneficiari diretti e indiretti.Le proposte dovranno pervenire tramite posta e via mail entro il 4 marzo (farà fede il timbro postale) e contenere il formulario (con le schede di partenariato firmate) e il budget, adeguatamente compilati.

Ultimi articoli

Siena. La tenuta di Suvignano apre di nuovo le sue porte a due campi della

Si è concluso al Parco della Cecinella di Cecina Mare, il ventisettesimo MIA – Meeting Internazionale

𝗦𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗿𝗶𝗲𝘁𝗮̀ 𝗮𝗶 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶 𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗿𝗶𝗰𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗚𝗞𝗡   Esprimiamo piena solidarietà e vicinanza ai lavoratori e

Si celebra oggi la 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐦𝐨𝐧𝐝𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐫𝐢𝐟𝐮𝐠𝐢𝐚𝐭𝐨. Molte saranno le iniziative promosse anche in Toscana

“Una decisione che attendevamo da tempo e che viene incontro alle aspettative delle migliaia di

𝗟𝗮 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗶𝗻 𝗣𝗮𝗹𝗲𝘀𝘁𝗶𝗻𝗮 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗶𝗻𝘂𝗮, 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼 𝗱𝗼𝗽𝗼 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼, 𝗹𝗮𝘀𝗰𝗶𝗮𝗻𝗱𝗼𝗰𝗶 𝗮𝘁𝘁𝗼𝗻𝗶𝘁𝗶 𝗱𝗶 𝗳𝗿𝗼𝗻𝘁𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗯𝗿𝘂𝘁𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗰𝗵𝗲

"Nonostante il miglioramento dei contagi e del complessivo contesto sanitario, è stato scelto di mantenere

Per il secondo anno consecutivo, le iniziative per la Festa della Liberazione devono fare i

Liberi dal Gioco d'Azzardo. Arci Toscana, nell'ambito del Progetto GAP-ARP 2 "per lo svolgimento di

Prima al supermercato, poi nei Circoli Arci della Toscana. Non si ferma la diffusione di M, il Figlio