I volti de Il Cuore si scioglie

I volti de Il Cuore si scioglie

LIBERTA’ PER I MINORI PALESTINESI DETENUTI NELLE CARCERI ISRAELIANE“Freedom Now” è il nome della campagna che ARCI sostiene da 10 anni. Il nome significa “Libertà ora” ed è proprio la libertà che chiediamo venga data ai bambini e alle bambine palestinesi illegalmente detenuti nelle prigioni israeliane. 
   Aprylin Gerodias12 anniQuezon City – FilippineTaniman Children Organization”Aiuto i miei coetanei a essere consapevoli dei loro diritti”. Salome Nanoz15 anniQuezon City – FilippineBillhein NG Laya”Ringrazio la Fondazione ‘Il cuore si scioglie’. Il progetto sostenuto nei nostri territori ha un’importanza vitale per la diffusione della cultura dei diritti”. James Peres Maldonado12 anniSan Martin Cajamarca – PerùMovimento Manthoc”Raccolgo caffè con mio padre da quando ho 5 anni. Lavoro con il Manthoc, perchè mi piace stare in una organizzazione che combatte contro lo sfruttamento di ragazze e ragazzi, spesso usati per vendere droga o prostituirsi. La nostra prossima tappa? Comprare un pezzo di terra per fare apicoltura”.  Rosisela Valencia Salvatiera14 anniAyacucho – PerùMovimento Manthoc, delegata regionale”Vendo cereali con la mamma al mercato. Il Manthoc ti fa capire che puoi sempre migliorarti, ti fa diventare un cittadino consapevole dei tuoi diritti e dei tuoi doveri”. Fatouma Boube67 anniNiamey – NigerConiprat”Lavoriamo per sradicare pratiche tradizionali negative per le donne e le bambine, ovvero le mutilazioni genitali femminili. Promuoviamo invece pratiche positive come l’allattamento al seno materno e il riposo delle donne fino a 40 giorni dopo il parto. Grazie al progetto con Arci e la Fondazione Il cuore si scioglie non solo abbiamo instaurato un canale di dialogo tra Nord e Sud del Mondo, ma abbiamo reso più forte la lotta contro ogni forma di violenza sulle donne e le bambine”. **** Arci Toscana lavora con Unicoop Firenze per ‘Il Cuore si Scioglie’ in: Perù:Al fianco delle bambine e dei bambini lavoratori del Manthoc per combattere lo sfruttamento minorile, promuovere la partecipazione attiva, i diritti e la costruzione di un futuro degno. Niger:Con l’ong nigerina CONIPRAT per sconfiggere la pratica delle mutilazioni genitali femminili attraverso l’educazione popolare e il coinvolgimento delle comunità. Filippine:Assieme ad ARCSEA per lottare contro la povertà e le violazioni dei diritti dei minori grazie alla consapevolezza e al lavoro delle reti comunitarie di base.

Ultimi articoli

Sabato 2 Dicembre torna la Notte Rossa di Arci Toscana: la festa che ogni anno

Cura è rivoluzione sono le parole scelte dall’Arci per la campagna di tesseramento 2023-2024 che

Il 7 ottobre a Roma si terrà una grande manifestazione “La via maestra – Insieme

Si è concluso il progetto "Bambini al centro" che Arci Toscana insieme a Fondazione Prosolidar

La Giornata Mondiale del Rifugiato, è stata istituita il 4 dicembre 2000 dall’Assemblea Generale delle Nazioni

I bilanci sociali di Arci Toscana: IL BILANCIO SOCIALE DI ARCI TOSCANA 2021