Frana di Colonnata: Arci Toscana è vicina alle famiglie dei due lavoratori scomparsi

Frana di Colonnata: Arci Toscana è vicina alle famiglie dei due lavoratori scomparsi

Il ringraziamento da parte dei promotori del Comitato Vota Sì: “questo Referendum finalmente ha imposto nel dibattito pubblico il tema energetico e gli italiani hanno potuto far sentire la loro voce”. 
 Con un ordine del giorno approvato nella seduta del Consiglio Regionale di Arci Toscana di venerdì 15 aprile, l’Associazione esprime il proprio dolore e la propria indignazione per la morte dei due cavatori avvenuta lo scorso giovedì 14 aprile, nel bacino marmifero delle Apuane.Dai vertici toscani di Arci, è stata espressa anche profonda vicinanza alle famiglie dei due lavoratori scomparsi nella frana delle cave di Colonnata, così come ai lavoratori che nell’incidente sono rimasti feriti.”Non è accettabile che si continui a morire di lavoro”, si legge nel documento approvato all’unanimità. Dopo queste ennesime e inaccettabili morti bianche, Arci Toscana chiede con forza a tutti i soggetti coinvolti – istituzionali e non – di rivedere, una volta per tutte, il sistema di lavorazione delle cave delle Apuane, dove il problema del mancato rispetto delle norme e dei protocolli sulla sicurezza è grave e sotto gli occhi di tutti: negli ultimi 10 anni la media dei morti sul lavoro è di più di uno all’anno e quella degli infortuni è pari a un ferito ogni due giorni (con oltre 1250 feriti dal 2005 ad oggi). “Si sta producendo – prosegue il documento – una rottura tra le ragioni della produzione e quelle della sicurezza e dei diritti dei lavoratori, della salvaguardia dell’ambiente e del benessere collettivo”. ARCI, che sente proprie queste ragioni, “si sente impegnata a tutti i livelli perché l’ennesima, tragica, giornata di giovedì non debba ripetersi più e perché al dolore di queste ore sia data una risposta all’altezza di un Paese e di una Regione civile come la Toscana”.

Ultimi articoli

In occasione del 17 Maggio abbiamo voluto marcare il segno del nostro impegno, accendendo la luce

COMUNITA' GLOBALI - Solidarietà internazionale e volontariato per tutt* Corso di formazione del Cesvot in collaborazione

Finalmente, dopo due anni in cui la Festa della Liberazione ha dovuto fare i conti

ROMA 30 MARZO 2022 - ‘Accoglienti per Natura’: sono le parole scelte dall’Arci per la

La guerra torna in Europa. Le nostre comunità partecipano con sgomento ed incredulità ai sentimenti

Firenze, 11 febbraio 2022 - Siamo molto preoccupati per la salute delle nostre comunità. I dati che

ARCI Toscana, con il contributo con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, sostiene

Ha preso il via nei giorni scorsi il nuovo campo della legalità “Suvignano #benecomune” organizzato

Siena. La tenuta di Suvignano apre di nuovo le sue porte a due campi della