Africa

5

NIGER

Progetto LOGIN Networks

Il progetto Log-In Networks nasce dai lavori della Cabina di Regia Africa della Regione Toscana costituito dai soggetti toscani della cooperazione internazionale che hanno interesse ad operare in forma partecipata ed integrata nell’area geografica di riferimento.

Per favorire un reale approccio multilivello, il progetto è realizzato da un partenariato inclusivo che coinvolge Enti Locali, Organizzazioni della Società Civile, Università e Centri di Ricerca, Fondazioni private e pubblico-private.

L’obiettivo è mettere in rete e creare sinergie durature tra i soggetti toscani ed i partner locali africani di tre paesi – Senegal, Niger e Burkina Faso – e favorire le condizioni per uno sviluppo sostenibile ed una partecipazione attiva delle comunità africane nel quadro della strategia congiunta Africa-Europa. Attraverso il progetto vengono finanziate azioni di promozione dell’occupazione giovanile e femminile, con un’attenzione specifica al tema della sostenibilità ambientale.

Arci Toscana coordina il progetto Log-In Networks e realizza un’azione specifica in Niger, dove lavora da anni per il contrasto alle Mutilazioni Genitali Femminili, con il partner locale CONIPRAT (comitato di lotta alle pratiche tradizionali nocive). Oltre a numerose campagne di informazione e sensibilizzazione nei villaggi, il progetto prevede l’erogazione di microcrediti a gruppi di donne, tra cui le ex-excisseus (le donne che per tradizione praticano le MGF sulle bambine), che accettano di abbandonare la pratica delle mutilazioni per dedicarsi ad attività di orticoltura e allevamento.

.

La risposta all’emergenza sanitaria
.

Il progetto Log-In Networks non si è fermato nonostante il Covid: alcune attività sono state adattate e legate all’emergenza sanitaria, come l’avvio di laboratori di produzione di mascherine, formazioni sulle norme igienico-sanitarie, acquisto di dispotivi di protezione individuale ed azioni di sensibilizzazione e corretta informazione per contrastare il virus.

Inoltre sono state realizzate numerose attività di scambio online, in particolare:

– un seminario online di due giorni che ha coinvolto i 3 paesi africani ed i partner toscani, durante il quale sono state condivise le buone pratiche sviluppate all’interno del progetto

– un ciclo di 5 workshop tematici sui seguenti argomenti: Gestione delle risorse idriche, Start up e incubatori di impresa, Digitalizzazione dello stato civile, Gestione dei rifiuti, Presentazione progetto EcoZoodo Burkina Faso. Per saperne di più visita il sito www.log-in-networks.org

Il progetto di ARCI Toscana e CONIPRAT in Niger si è trasformato in attività di tutela della salute, sensibilizzazione e corretta informazione, per contrastare il fenomeno per cui le donne dei villaggi avevano smesso di andare negli ospedali o nei di centri di consulenza per paura di contrarre virus COVID-19.

.

Ultimi articoli

ARCI Toscana, con il contributo con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, sostiene

Ha preso il via nei giorni scorsi il nuovo campo della legalità “Suvignano #benecomune” organizzato

Siena. La tenuta di Suvignano apre di nuovo le sue porte a due campi della

Si è concluso al Parco della Cecinella di Cecina Mare, il ventisettesimo MIA – Meeting Internazionale

𝗦𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗿𝗶𝗲𝘁𝗮̀ 𝗮𝗶 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶 𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗿𝗶𝗰𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗚𝗞𝗡   Esprimiamo piena solidarietà e vicinanza ai lavoratori e

Si celebra oggi la 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐦𝐨𝐧𝐝𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐫𝐢𝐟𝐮𝐠𝐢𝐚𝐭𝐨. Molte saranno le iniziative promosse anche in Toscana

“Una decisione che attendevamo da tempo e che viene incontro alle aspettative delle migliaia di

𝗟𝗮 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗶𝗻 𝗣𝗮𝗹𝗲𝘀𝘁𝗶𝗻𝗮 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗶𝗻𝘂𝗮, 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼 𝗱𝗼𝗽𝗼 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼, 𝗹𝗮𝘀𝗰𝗶𝗮𝗻𝗱𝗼𝗰𝗶 𝗮𝘁𝘁𝗼𝗻𝗶𝘁𝗶 𝗱𝗶 𝗳𝗿𝗼𝗻𝘁𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗯𝗿𝘂𝘁𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗰𝗵𝗲

"Nonostante il miglioramento dei contagi e del complessivo contesto sanitario, è stato scelto di mantenere