Liberarci dalle Spine, i Campi Antimafia 2012

Liberarci dalle Spine, i Campi Antimafia 2012

E’ operativa la rete di Sportelli Informativi per gli stranieri richiedenti protezione umanitaria. Un sistema integrato di servizi di accoglienza e di tutela legale a livello regionale. Numero Verde 800 905 570
 Tornano anche quest’anno i campi della legalità democratica nelle terre confiscate alle mafie organizzati da Arci 1, Cgil 2 e Spi 3, in collaborazione con Libera 4. Il programma dell’iniziativa, rivolta a giovani di tutta Italia, si arricchisce quest’anno di nuove opportunità:25 campi antimafia che si svolgeranno in Sicilia, Calabria, Puglia e Campania, ai quali si affiancheranno 10 laboratori di formazione sui temi della legalità democratica e della lotta alle mafie che quest’anno verranno promossi oltre che in Puglia, Sicilia e Toscana, anche in Lombardia e in Liguria, cioè in quelle località del Nord dove negli ultimi tempi è emerso con sempre maggiore evidenza il pericolo di infiltrazioni mafiose.Ospitalità per 700 volontari. Quest’anno i campi sono dedicati in particolare al politico siciliano Pio La Torre, ucciso dalla mafia 30 anni fa. Accoglieranno, alternati nei vari turni, oltre 700 volontari che contribuiranno al lavoro quotidiano dei soci della cooperativa siciliana Lavoro e non solo 5, del consorzio calabrese Terre del Sole, dell’associazione campana Nero e Non Solo 6 e della cooperativa Libere terre di Puglia 7. In occasione dei campi saranno promosse attività di animazione e sensibilizzazione del territorio, fondamentale per contrastare le mafie.In Sicilia. Dal 28 aprile al 25 ottobre i volontari, divisi in 13 turni, lavoreranno nei campi di Corleone e Canicattì, all’interno del progetto Liberarci dalle spine 8.In Calabria. I volontari saranno inseriti nel progetto Campi del sole, nei terreni confiscati alla ‘ndrangheta a Melito Porto Salvo, alternandosi in due turni a partire dal 22 luglio e fino al 4 agosto.In Puglia. Ci saranno sei turni a partire dal 29 giugno e fino al 16 settembre. I volontari saranno inseriti nel progetto ‘ I campi di Hiso’, organizzati a Torchiarolo sui terreni sottratti alla Sacra Corona Unita.In Campania. Terra di lavoro e dignità, è il nome del progetto che raccoglie i 3 campi che verranno promossi in Campania, a Parete, nella provincia di Caserta. I campi si terranno dal 4 luglio (il primo turno) e fino al 4 agosto.E in alcune città. Laboratori urbani, infine, a Bari (nei beni confiscati e gestiti dall’Arci) , Catania, Cecina, Carrara, Serravalle Pistoiese, Sant’Anna di Stazzema, Ventimiglia e Colico.Per partecipare. La durata dell’impegno, nei diversi campi, varia da 7 a 15 giorni. Per iscriversi occorre scaricare la scheda di iscrizione dal sito dell’Arci 9, compilarla e inviarla via email a campidellalegalita@arci.it, indirizzo al quale è possibile richiedere anche informazioni.

Ultimi articoli

Sabato 2 Dicembre torna la Notte Rossa di Arci Toscana: la festa che ogni anno

Cura è rivoluzione sono le parole scelte dall’Arci per la campagna di tesseramento 2023-2024 che

Il 7 ottobre a Roma si terrà una grande manifestazione “La via maestra – Insieme

Si è concluso il progetto "Bambini al centro" che Arci Toscana insieme a Fondazione Prosolidar

La Giornata Mondiale del Rifugiato, è stata istituita il 4 dicembre 2000 dall’Assemblea Generale delle Nazioni

I bilanci sociali di Arci Toscana: IL BILANCIO SOCIALE DI ARCI TOSCANA 2021