Elezioni a Corleone, “Inopportuna la foto del candidato del M5S con il nipote del boss Provenzano”

Elezioni a Corleone, “Inopportuna la foto del candidato del M5S con il nipote del boss Provenzano”

“In un momento in cui in Sicilia continuano ad arrivare segnali inquietanti su più fronti, la scelta del candidato sindaco di Corleone del Movimento 5 Stelle di farsi fotografare con il nipote del boss Bernardo Provenzano appare grave o quantomeno inopportuna”  Ad affermarlo sono la Presidente nazionale dell’Arci Francesca Chiavacci e il Presidente Arci Sicilia e Responsabile nazionale Legalità Salvo Lipari. “E lo è ancor di più” continuano “perché avviene a pochi giorni dalla scelta coraggiosa delle commissarie che hanno guidato il comune sciolto per mafia di intitolare a Cesare Terranova la strada in cui vive la famiglia Riina e alle sorelline Nencioni, vittime della strage di Via dei Georgofili, l’asilo comunale”.”Non solo” termina la nota “ma il tema della lotta alla mafia sembra scomparso dall’agenda elettorale dei candidati a sindaco. Dare come unico segnale quello dell’apertura del dialogo con i parenti dei boss appare assai inquietante”.

Ultimi articoli

Ha preso il via oggi, lunedì 30 maggio, un nuovo campo della legalità Suvignano #benecomune

In occasione del 17 Maggio abbiamo voluto marcare il segno del nostro impegno, accendendo la luce

COMUNITA' GLOBALI - Solidarietà internazionale e volontariato per tutt* Corso di formazione del Cesvot in collaborazione

Finalmente, dopo due anni in cui la Festa della Liberazione ha dovuto fare i conti

ROMA 30 MARZO 2022 - ‘Accoglienti per Natura’: sono le parole scelte dall’Arci per la

La guerra torna in Europa. Le nostre comunità partecipano con sgomento ed incredulità ai sentimenti

Firenze, 11 febbraio 2022 - Siamo molto preoccupati per la salute delle nostre comunità. I dati che