Dieci anni di Liberarci dalle Spine

Dieci anni di Liberarci dalle Spine

Dal 10 al 18 maggio la Carovana Antimafie, giunta alla ventesima edizione, arriva in Toscana. Di seguito le date: -Sabato 10 maggio : Pisa, Cascina, Pontedera, Volterra, San Giuliano Terme-Domenica 11 maggio: Pisa-Lunedì 12 maggio: Portoferraio, Piombino, Donoratico-Martedì 13 maggio: Follonica e Siena-Mercoledì 14 maggio: Carrara e Viareggio-Venerdì 16 maggio: Arezzo, Prato e Montemurlo-Sabato 17 maggio: Empoli, Pistoia, Santa Maria a Monte-Domenica 18 maggio: Firenze
Tre giornate di incontri, cultura, socialità e formazione a Pisa e nei comuni della provincia per celebrare le dieci candeline del progetto dell’Arci, Liberarci dalle Spine. A organizzare questo particolare decennale per l’antimafia sociale, l’Arci di Pisa assieme al comitato regionale dell’associazione e in collaborazione con Cgil, Spi – Cgil e Libera.Nel corso di questi dieci anni sono stati circa 4000 le ragazze e i ragazzi toscani (con una media negli ultimi cinque anni, di 700 persone all’anno) che hanno deciso di trascorrere parte delle proprie vacanze estive attraverso l’impegno concreto di lotta alle mafie sulle terre confiscate alla criminalità organizzata e in particolare a Corleone, dove, sui terreni confiscati a Cosa nostra, opera la Cooperativa Lavoro e Non Solo.”Il decennale – afferma Stefania Bozzi, presidente del comitato Arci di Pisa – è un momento importante sia per fare un bilancio dell’esperienza sia per guardare al futuro, dato che la voglia di partecipare dei più giovani non cala mentre aumentano le regioni in cui si svolgono i campi”.Il Decennale di Liberarci dalle Spine si terrà da domani fino a domenica 11 maggio. Prenderà il via alle ore 16 presso il Palazzo Ricci a Pisa con la tavola rotonda ‘I Misteri d’Italia’ dove sono attesi, tra gli altri, la giornalista Sandra Bonsanti, il magistrato Giovanni Imposimato e Stefania Limiti, autrice del libro il “Doppio Livello. come si organizza la destabilizzazione in Italia”.Al centro delle iniziative ci sarà spazio per la socialità e il divertimento con aperitivi, cene, concerti, un triangolare di calcio per la legalità, e sarà l’occasione per avviare la formazione dei ragazzi che partiranno per i campi antimafia di quest’anno. Ma soprattutto il decennale incrocerà l’arrivo in Toscana (sabato 10 maggio) della Carovana Antimafie che comincerà il suo tour con incontri in alcune scuole medie superiori di Pisa, Cascina, Pontedera e Volterra, alla presenza di rappresentanti di Arci, Cgil, Libera e della Cooperativa Lavoro e Non solo. Questi ultimi nel pomeriggio alle 17.00 al Polo Guidotti di Pisa animeranno l’incontro ‘Ragazze e ragazzi di ieri e di oggi al fianco della Cooperativa Lavoro e Non Solo’.Il decennale cade nelle settimane in cui è in corso una discussione sulla riforma dell’Agenzia dei beni confiscati. “Auspichiamo che Governo e Parlamento – spiega Gianluca Mengozzi, presidente di Arci Toscana – sappiano modificare l’attuale legislazione per renderla più efficace sul fronte del riuso sociale e produttivo dei beni e delle aziende confiscate, ribadendo l’importanza del contributo delle associazioni antimafia e della proposta di legge popolare ‘Io Riattivo il Lavoro'”.  

Ultimi articoli

Ha preso il via oggi, lunedì 30 maggio, un nuovo campo della legalità Suvignano #benecomune

In occasione del 17 Maggio abbiamo voluto marcare il segno del nostro impegno, accendendo la luce

COMUNITA' GLOBALI - Solidarietà internazionale e volontariato per tutt* Corso di formazione del Cesvot in collaborazione

Finalmente, dopo due anni in cui la Festa della Liberazione ha dovuto fare i conti

ROMA 30 MARZO 2022 - ‘Accoglienti per Natura’: sono le parole scelte dall’Arci per la

La guerra torna in Europa. Le nostre comunità partecipano con sgomento ed incredulità ai sentimenti

Firenze, 11 febbraio 2022 - Siamo molto preoccupati per la salute delle nostre comunità. I dati che

ARCI Toscana, con il contributo con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, sostiene