Conserva la memoria

Conserva la memoria

La cultura a sostegno della partecipazione, dell’accoglienza, del dialogo. Questa l’idea alla base del bando Impatto+ 2019, al via in questi giorni per progetti in crowdfunding promosso dal Gruppo Banca Etica e sostenuto da Arci nazionale.
 E’ partito domenica 27 gennaio il crowdfunding per sostenere il restauro del Memoriale degli italiani arrivato da Auschwitz per essere ospitato nell’EX3 di piazza Bartali. Alla vigilia della Giornata della Memoria 2019 Unicoop Firenze e ANED Firenze (Associazione nazionale ex-deportati) presentano una campagna di crowdfunding per il restauro del Memoriale di Auschwitz. Il memoriale è un’opera d’arte a forma di spirale, che attraverso la pittura e la musica ricorda la deportazione nei campi di sterminio nazisti. Voluta dall’Aned, porta la firma fra gli altri dello scrittore Primo Levi e del compositore Luigi Nono. Dal 1980 è stata ospitata nel Blocco 21 del campo di sterminio di Auschwitz, ma nel 2014 le autorità polacche ne hanno formalizzato lo sfratto, con la motivazione che l’opera non era in linea con le finalità pedagogiche e illustrative del campo.ll Comune di Firenze, con il sostegno di Regione Toscana e Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, si è candidato a ospitare e a restaurare il Memoriale. Il luogo prescelto è il Centro EX3 di piazza Bartali, che dovrebbe aprire le porte al pubblico la prossima primavera. Per l’opera, già in fase di restauro da parte dell’Opificio delle Pietre Dure, si è però presentata la necessità di raccogliere un ulteriore contributo per finalizzare l’intervento. Da qui la disponibilità di Unicoop Firenze per promuovere una campagna di crowdfunding e sostenere ANED Firenze per raggiungere la cifra necessaria di 40mila euro.Fiorentini e non potranno contribuire al crowdfunding Conserva la memoria dal 27 gennaio al 27 marzo, attraverso i diversi canali che la cooperativa mette a disposizione. La raccolta sarà attiva online su Eppela al link www.eppela.com/conservalamemoria. Sarà inoltre possibile donare alle casse di tutti i punti vendita Coop.Fi almeno un euro o 100 punti della carta soci. Unicoop Firenze raddoppierà ogni contributo versato alle casse. Nei due mesi del crowdfunding verranno inoltre organizzati eventi e incontri per contribuire. Fra le iniziative sul territorio, realizzate in collaborazione con Comunità ebraica, Arci, Anpi e Cgil anche visite alla Sinagoga, cene e molti altri appuntamenti della sezione soci Unicoop Firenze. Saranno infatti proprio i soci attivi a portare avanti la raccolta fondi anche con presidi nei punti di vendita Coop.Fi previsti per il mese di marzo. Per informazioni e per partecipare alle attività è possibile contattare Unicoop Firenze all’indirizzo comunica@coopfirenze.it”Vogliamo contribuire a “conservare la memoria”, attraverso il restauro e l’esposizione del Memoriale italiano di Auschwitz, ma anche attraverso la campagna di crowdfunding che presentiamo oggi. Obiettivo: far partecipare soci e cittadini alla rinascita di questa opera dal grande valore artistico e simbolico. Del resto, la realizzazione del memoriale quasi quarant’anni fa è stata possibile grazie ad una sottoscrizione popolare. Oggi la modalità che abbiamo scelto per contribuire al restauro è ugualmente “partecipativa” fanno sapere da Unicoop Firenze. “Obiettivo della nostra associazione e anche del restauro del Memoriale di Auschwitz è ricordare cosa sono state le deportazioni, nel momento in cui stanno venendo meno, per motivi anagrafici, coloro che hanno vissuto direttamente la tragica esperienza dei campi. Oggi più che mai è importante creare luoghi di studio e di documentazione, come quello in cui verrà posizionato il Memoriale, che rendano conto da una parte della violenza e disumanità dei campi, dall’altro anche della solidarietà che si sviluppava fra i deportati, chiamati ad aiutarsi ed accogliersi. Oggi che ci ritroviamo a voler chiudere le frontiere e trovare a tutti i costi un nemico da combattere, ribadire il messaggio del Memoriale è ancora più necessario” afferma  Alessio Ducci, responsabile ANED Firenze.Al link https://youtu.be/x5SZgJ893z8 il video della campagna

Ultimi articoli

ARCI Toscana, con il contributo con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, sostiene

Ha preso il via nei giorni scorsi il nuovo campo della legalità “Suvignano #benecomune” organizzato

Siena. La tenuta di Suvignano apre di nuovo le sue porte a due campi della

Si è concluso al Parco della Cecinella di Cecina Mare, il ventisettesimo MIA – Meeting Internazionale

𝗦𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗿𝗶𝗲𝘁𝗮̀ 𝗮𝗶 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶 𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗿𝗶𝗰𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗚𝗞𝗡   Esprimiamo piena solidarietà e vicinanza ai lavoratori e

Si celebra oggi la 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐦𝐨𝐧𝐝𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐫𝐢𝐟𝐮𝐠𝐢𝐚𝐭𝐨. Molte saranno le iniziative promosse anche in Toscana

“Una decisione che attendevamo da tempo e che viene incontro alle aspettative delle migliaia di

𝗟𝗮 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗶𝗻 𝗣𝗮𝗹𝗲𝘀𝘁𝗶𝗻𝗮 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗶𝗻𝘂𝗮, 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼 𝗱𝗼𝗽𝗼 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼, 𝗹𝗮𝘀𝗰𝗶𝗮𝗻𝗱𝗼𝗰𝗶 𝗮𝘁𝘁𝗼𝗻𝗶𝘁𝗶 𝗱𝗶 𝗳𝗿𝗼𝗻𝘁𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗯𝗿𝘂𝘁𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗰𝗵𝗲

"Nonostante il miglioramento dei contagi e del complessivo contesto sanitario, è stato scelto di mantenere

Per il secondo anno consecutivo, le iniziative per la Festa della Liberazione devono fare i