A Suvignano nuovo campo della legalità e incontro con Pietro Grasso

A Suvignano nuovo campo della legalità e incontro con Pietro Grasso

Ha preso il via nei giorni scorsi il nuovo campo della legalità “Suvignano #benecomune” organizzato da Arci Toscana nella tenuta nel comune di Monteroni d’Arbia confiscata alla mafia e restituita alla società civile da alcuni anni. L’iniziativa sta coinvolgendo12 giovani provenienti dal territorio toscano, che saranno impegnati fino a venerdì 29 ottobre in attività agricole, al mattino, e in iniziative sul tema della legalità e della partecipazione attiva, nel pomeriggio. Il programma prevede anche due eventi aperti al pubblico, ospitati nel salone del complesso Il Tinaio nel rispetto delle norme anti Covid-19: mercoledì 27 ottobre, alle ore 21.30, appuntamento con lo spettacolo teatrale “Ora è sempre! L’ora della resistenza”, di e con Silvia Priscilla Bruni, Mario Costanzi e Alessandra Fantoni, mentre giovedì 28 ottobre, alle ore 18.30, Pietro Grasso presenterà il suo libro “Paolo Borsellino parla ai ragazzi” intervistato da Pino Di Blasio, capocronista e responsabile de La Nazione Siena. L’iniziativa è finanziata dalla Regione Toscana nell’ambito di GiovaniSì. Per partecipare ai due eventi pubblici, con posti limitati a causa delle restrizioni Covid-19, è obbligatoria la prenotazione al numero 0577-247510 e il possesso del Green Pass.

*

Lo spettacolo teatrale “Ora è sempre! L’ora di resistenza” proporrà uno show dedicato ai passi della Resistenza fra emozioni e frammenti di vita. La performance, raccontata da Silvia Priscilla Bruni con una lieve e, al tempo stesso, intensa ironia, vedrà protagonisti semplici e grandiosi uomini e umili e meravigliose donne comuni che hanno saputo resistere e dare un futuro al Paese. Ad accompagnare le loro storie saranno i canti di quel tempo, interpretati da Alessandra Fantoni e Mario Costanzi, per rendere omaggio e ricordare tutti coloro che hanno combattuto per restituire all’Italia libertà e democrazia.

*

Il libro “Paolo Borsellino parla ai ragazzi” rappresenta, invece, una testimonianza civile per le nuove generazioni e un omaggio a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino andando oltre lo stereotipo dell’eroe e scoprendo chi fossero realmente. A raccontarli è Pietro Grasso, che ha lavorato accanto a loro e si rivolge ai ragazzi di oggi, molti dei quali non li hanno conosciuti e non erano nati nel 1992, anno della morte dei due magistrati per mano della mafia.

*

Il campo della legalità è organizzato da Arci Toscana in collaborazione con Arci Siena, Comune di Murlo, Circolo Arci Vescovado di Murlo, Cgil, Spi-Cgil e Coop Centro Italia, con il contributo della Regione Toscana.

Ultimi articoli

ARCI Toscana, con il contributo con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, sostiene

Ha preso il via nei giorni scorsi il nuovo campo della legalità “Suvignano #benecomune” organizzato

Siena. La tenuta di Suvignano apre di nuovo le sue porte a due campi della

Si è concluso al Parco della Cecinella di Cecina Mare, il ventisettesimo MIA – Meeting Internazionale

𝗦𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗿𝗶𝗲𝘁𝗮̀ 𝗮𝗶 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶 𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗿𝗶𝗰𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗚𝗞𝗡   Esprimiamo piena solidarietà e vicinanza ai lavoratori e

Si celebra oggi la 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐦𝐨𝐧𝐝𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐫𝐢𝐟𝐮𝐠𝐢𝐚𝐭𝐨. Molte saranno le iniziative promosse anche in Toscana

“Una decisione che attendevamo da tempo e che viene incontro alle aspettative delle migliaia di

𝗟𝗮 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗶𝗻 𝗣𝗮𝗹𝗲𝘀𝘁𝗶𝗻𝗮 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗶𝗻𝘂𝗮, 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼 𝗱𝗼𝗽𝗼 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼, 𝗹𝗮𝘀𝗰𝗶𝗮𝗻𝗱𝗼𝗰𝗶 𝗮𝘁𝘁𝗼𝗻𝗶𝘁𝗶 𝗱𝗶 𝗳𝗿𝗼𝗻𝘁𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗯𝗿𝘂𝘁𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗰𝗵𝗲

"Nonostante il miglioramento dei contagi e del complessivo contesto sanitario, è stato scelto di mantenere

Per il secondo anno consecutivo, le iniziative per la Festa della Liberazione devono fare i