L’Arci esprime sconcerto per il massiccio fermo degli immigrati a Follonica

L’Arci esprime sconcerto per il massiccio fermo degli immigrati a Follonica

In questo numero di Arcitoscananews: – Un Meeting Antirazzista all’insegna della cultura- Appello per il lancio della campagna sui diritti di cittadinanza e per il diritto di voto- Ragazzi europei figli si stranieri: fra contraddizioni e necessità di diritti- Un laboratorio per la Vitamina L al Meeting Antirazzista di Cecina Mare- Con la Vitamina L entusiasmo al campus legalità al Meeting Antirazzista- Cittadini/e (uguali) come noi- L’antirazzismo di Jonathan Coe. Un’intervista- Campagna di raccolta firme per la gestione pubblica dell’acqua in Toscana.- Rileggere Basaglia
 Stazione circondata, decine di agenti, inseguimenti, un immigrato all’ospedale, tensione al massimo. La più parte, settanta, sono stati poi rilasciati e una ventina trattenuti.I reati perseguiti, da quanto si capisce, sono commercio senza licenza e possesso di merce contraffatta. Nessuno di noi è favorevole a pratiche illegali, ma è altrettanto importante avere il senso della misura e cercare di risolvere le contraddizioni della società in cui viviamo e non esasperarle.Come è possibile non capire che azioni così violente e spettacolari permetteranno pure di sequestrare un po’ di cianfrusaglie vendute sulle spiagge, ma hanno come effetto principale l’aumento di paure e tensioni?In molti italiani si rafforzeranno i sentimenti xenofobi per la convinzione che gli stranieri siano pericolosi criminali, e tra gli stranieri crescerà il risentimento per un concetto della legalità a senso unico.Quante sono infatti le azioni che tutelano gli stranieri dallo sfruttamento spesso bestiale a cui sono sottoposti, ad esempio in edilizia e agricoltura, anche nella nostra regione?Con questi metodi non si facilitano la convivenza e la costruzione di comunità sicure e solidali.Per questo l’ARCI si contrappone nettamente a questo modo sbagliato di affrontare i problemi e pensa ci siano sistemi migliori per utilizzare risorse economiche pubbliche e forze dell’ordine.

Ultimi articoli

Sabato 2 Dicembre torna la Notte Rossa di Arci Toscana: la festa che ogni anno

Cura è rivoluzione sono le parole scelte dall’Arci per la campagna di tesseramento 2023-2024 che

Il 7 ottobre a Roma si terrà una grande manifestazione “La via maestra – Insieme

Si è concluso il progetto "Bambini al centro" che Arci Toscana insieme a Fondazione Prosolidar

La Giornata Mondiale del Rifugiato, è stata istituita il 4 dicembre 2000 dall’Assemblea Generale delle Nazioni

I bilanci sociali di Arci Toscana: IL BILANCIO SOCIALE DI ARCI TOSCANA 2021