Arci Toscana e Shoruq per Palestina Express

Arci Toscana e Shoruq per Palestina Express

 Shoruq vuol dire “Alba, sole che sorge”, ed è un centro culturale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel campo profughi di Deisheh, a Betlemme, dove lavora per dare alle ragazze e ai ragazzi del campo un luogo accogliente, dove sentirsi liberi, dove trovare un’opportunità di crescita e dove imparare a dar voce alle proprie idee e ai propri sogni.Il progetto Palestina Express nasce dalla collaborazione tra ARCI Toscana e Shoruq, con il finanziamento del fondo 8 per mille della Chiesa Valdese, per promuovere laboratori e attività culturali per promuovere la libera espressione attraverso la fotografia, il canto, la danza e lo stare insieme.Le ragazze del gruppo, oltre a scrivere le proprie canzoni in cui parlano della loro vita nel campo, fanno anche parte di un collettivo di giovani fotografe (al Meeting nei giorni scorsi hanno esposto alcuni loro lavori e saranno in Italia dal 27 giugno all’11 Luglio, accompagnate da un operatore adulto, per partecipare al Meeting Internazionale Antirazzista e all’ IFEST – independent festival di Roma, e portare il loro rap in giro per i circoli ARCI della Toscana tra Grosseto, Buti, Empoli, Aulla e Pontedera.

Ultimi articoli

Sabato 2 Dicembre torna la Notte Rossa di Arci Toscana: la festa che ogni anno

Cura è rivoluzione sono le parole scelte dall’Arci per la campagna di tesseramento 2023-2024 che

Il 7 ottobre a Roma si terrà una grande manifestazione “La via maestra – Insieme

Si è concluso il progetto "Bambini al centro" che Arci Toscana insieme a Fondazione Prosolidar

La Giornata Mondiale del Rifugiato, è stata istituita il 4 dicembre 2000 dall’Assemblea Generale delle Nazioni

I bilanci sociali di Arci Toscana: IL BILANCIO SOCIALE DI ARCI TOSCANA 2021