Lavorare in rete per un’accoglienza emancipante – Workshop di formazione rivolto a operatori Sprar

Lavorare in rete per un’accoglienza emancipante – Workshop di formazione rivolto a operatori Sprar

Dopo il successo della prima edizione tenutasi nel 2015, il Meeting Internazionale Antirazzista si appresta a ospitare la seconda edizione della¬ Summer School sull’Antirazzismo ¬promossa da ARCi in collaborazione con UNAR e ANCI.
 Per questo motivo nell’ambito del Meeting Internazionale Antirazzista 2016 abbiamo voluto Istituire un percorso formativo specifico, dedicato proprio agli operatori SPRAR che, così, potranno trovare nella condivisione di esperienze e competenze le risposte alle proprie esigenze formative.L’obiettivo del percorso è, pertanto, favorire lo scambio di buone prassi e l’elaborazione di linee guida su alcuni temi chiave dei percorsi di accoglienza e inclusione sociale, quali il raggiungimento dell’autonomia lavorativa dei beneficiari, la costituzione e il consolidamento di reti territoriali di supporto e la presenza di beneficiari portatori di vulnerabilità.Dal punto di vista metodologico il workshop sarà basato su un approccio orizzontale di trasmissione di saperi ed esperienze, una formazione fra pari, organizzando 3 gruppi di lavoro la cui conduzione sarà affidata a uno o più facilitatori-operatori SPRAR provenienti dai progetti SPRAR della rete regionale di Arci Toscana.Gruppo 1: formazione professionale e inserimento lavorativo (SPRAR Lunigiana – SPRAR Lucca -SPRAR Rosignano)Gruppo 2: reti territoriali e protocolli d’intesa (SPRAR Valdera – SPRAR Siena)Gruppo 3: la presa in carico e la riacquisizione dell’autonomia di casi vulnerabili (SPRAR Prato – SPRAR Arezzo)Presentazione del workshop in plenaria e formazione dei 3 gruppi.Lavoro in parallelo dei 3 gruppiCoordinano i lavori: Francesco Giannoni e Dagmar Schussler di ARCI ToscanaGruppo 1: formazione professionale, tirocini formativi e inserimento lavorativoBarbara Giovino, SPRAR Firenze – Carmen Cogliandro, SPRAR Lunigiana – Stefano Pelagatti,I percorsi di accoglienza sono finalizzati alla riacquisizione dell’autonomia socio-economica, resa possibile soltanto con specifici strumenti da mettere a disposizione del beneficiario.Il gruppo di lavoro sarà focalizzato sulla messa in comune di modalità, strategie e strumenti finalizzati al raggiungimento di risultati positivi a medio e lungo termine.Gruppo 2: reti territoriali e protocolli d’intesaLeonardo Menciassi, SPRAR Valdera – Catia Fagioli, SPRAR Siena – Caterina Vangelisti, SPRAR Rosignano – Francesca Pala, SPRAR SdS PisanaI rapporti con il territorio (parti datoriali, associazioni di categoria, scuole, enti di formazione, ecc.) rivestono una primaria importanza nella creazione di reti territoriali istituzionali e informali, fondamentali nel sostenere nel tempo i percorsi di autonomia dei beneficiari.Il gruppo di lavoro sarà focalizzato sulle modalità di costruzione e di consolidamento delle reti, così come sull’ottimizzazione delle relazioni stabilite ai fini dei percorsi di autonomia durante la permanenza e dopo l’uscita dal progetto. Gruppo 3: la presa in carico e la riacquisizione dell’autonomia di casi vulnerabiliVirginia Signorini, SPRAR Prato – Emiliano Piredda, SPRAR Arezzo L’incremento di beneficiari portatori di vulnerabilità, in particolare di disagio mentale, rende necessario dotarsi di strumenti per riconoscere in tempo i primi sintomi, avviare percorsi efficaci di presa in carico, individuando un giusto approccio che possa favorire il raggiungimento di un’autonomia completa o parziale. Il gruppo di lavoro sarà focalizzato sul confronto di modalità, strategie e strumenti in relazione ai risultati raggiunti. Orari del laboratoriomercoledì 13 luglio 2016ore 10.00 Presentazione del laboratorio in plenaria e formazione dei 3 gruppiore 10.30-13.30 Lavoro in parallelo dei 3 gruppi.ore 15.00-17.00 Restituzione dei risultati dei lavori di gruppo in plenaria

Ultimi articoli

ARCI Toscana, con il contributo con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, sostiene

Ha preso il via nei giorni scorsi il nuovo campo della legalità “Suvignano #benecomune” organizzato

Siena. La tenuta di Suvignano apre di nuovo le sue porte a due campi della

Si è concluso al Parco della Cecinella di Cecina Mare, il ventisettesimo MIA – Meeting Internazionale

𝗦𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗿𝗶𝗲𝘁𝗮̀ 𝗮𝗶 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶 𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗿𝗶𝗰𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗚𝗞𝗡   Esprimiamo piena solidarietà e vicinanza ai lavoratori e

Si celebra oggi la 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐦𝐨𝐧𝐝𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐫𝐢𝐟𝐮𝐠𝐢𝐚𝐭𝐨. Molte saranno le iniziative promosse anche in Toscana

“Una decisione che attendevamo da tempo e che viene incontro alle aspettative delle migliaia di

𝗟𝗮 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗶𝗻 𝗣𝗮𝗹𝗲𝘀𝘁𝗶𝗻𝗮 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗶𝗻𝘂𝗮, 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼 𝗱𝗼𝗽𝗼 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼, 𝗹𝗮𝘀𝗰𝗶𝗮𝗻𝗱𝗼𝗰𝗶 𝗮𝘁𝘁𝗼𝗻𝗶𝘁𝗶 𝗱𝗶 𝗳𝗿𝗼𝗻𝘁𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗯𝗿𝘂𝘁𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗰𝗵𝗲

"Nonostante il miglioramento dei contagi e del complessivo contesto sanitario, è stato scelto di mantenere