Juma Refugees Map Services

Juma Refugees Map Services

L’Arci dal 4 al 7 settembre torna a Cecina mare per la manifestazione dedicata ad antirazzismo, solidarietà e accoglienza.
JumaMap – Refugees Map Services – è una mappatura – a livello nazionale – dei servizi rivolti ai richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale. I contenuti della piattaforma sono disponibili in 10 lingue. La mappatura, da una parte, nasce dall’esigenza di offrire uno strumento che consenta ai richiedenti e titolari di protezione di orientarsi sul territorio e accedere ai servizi di cui hanno bisogno: dall’assistenza legale ai corsi d’italiano, alle forme di accoglienza informale – sempre più diffuse.Dall’altra, invece, JumaMap mira a mettere in rete i vari attori della gestione del fenomeno migratorio: gli operatori e le operatrici degli enti di tutela, le istituzioni, gli enti locali, gli spazi informali, le associazioni di volontariato, i servizi scolastici e quelli sanitari.JumaMap s’inserisce all’interno di un progetto che ha coinvolto, con il supporto dell’Agenzia ONU per i Rifugiati – UNHCR, il Numero Verde per richiedenti asilo e rifugiati – 800905570 dell’ARCI nazionale. Attivo da oltre 10 anni, il Numero Verde offre un servizio gratuito di assistenza e orientamento ai servizi su tutto il territorio nazionale, prevedendo la mediazione in oltre 35 lingue.La piattaforma è uno spazio, uno strumento a disposizione di tutti che possono fruirne, aggiornarla e integrarla. Nei prossimi mesi i soggetti iscritti alla piattaforma potranno autonomamente accedere e gestire i servizi, le informazioni da loro attivati.Refugees Map Services vuole diventare uno strumento di uso pubblico e comune attraverso il quale condividere buone pratiche e individuare i servizi adeguati a noi più vicini.Tra gli obiettivi di JumaMap:- trovare il servizio dedicato più vicino a chi ne ha necessità (dove dormire, dove trovare assistenza legale, dove trovare assistenza sanitaria, dove trovare assistenza psico-sociale, dove trovare una scuola di lingua);- far conoscere il proprio servizio e il proprio lavoro (tutti i soggetti, pubblici e privati, che non sono mappati potranno mandare la propria scheda d’iscrizione);- aggiornare in tempo reale i propri riferimenti (tutti i soggetti mappati avranno delle credenziali per modificare e aggiornare le descrizioni dei loro servizi);- valorizzare tutto quello che già facciamo e metterlo in rete.

Ultimi articoli

Per il secondo anno consecutivo, le iniziative per la Festa della Liberazione devono fare i

Liberi dal Gioco d'Azzardo. Arci Toscana, nell'ambito del Progetto GAP-ARP 2 "per lo svolgimento di

Prima al supermercato, poi nei Circoli Arci della Toscana. Non si ferma la diffusione di M, il Figlio

Con un voto definitivo alla camera dei deputati finalmente è stata cancellata l’ingiusta e incomprensibile

Di seguito il calendario dei colloqui di selezione relativo alle domande di Servizio Civile Universale

Selezione Focal Point di progetto in Tunisia Arci Toscana sta selezionando un/a Focal Point di progetto

"La chiusura dei circoli è un problema sociale reale e profondo, avvertito in maniera sensibile