Filippine, Arci Toscana con le popolazioni colpite

Filippine, Arci Toscana con le popolazioni colpite

Venerdì 15 novembre alle ore 21.15 presso la sede del Comitato Arci di Lucca (Piazzale Sforza Sant’Anna) si terrà un incontro sul ruolo delle amministrazioni locali nell’applicazione dell’articolo 43 della Costituzione. All’incontro parteciperà Sandro Medici, presidente del X Municipio di Roma dal 2001 al 2012, che ha portato avanti un’esperienza municipale straordinariamente positiva per l’intensa e articolata attività amministrativa: sulla salvaguardia urbanistica e ambientale, sui diritti sociali e i diritti civili, sulla progettazione di servizi innovativi, sui metodi di governo partecipativi, sull’economia sociale e l’occupazione, sulle pratiche di autogoverno, sull’uso sociale e culturale del patrimonio pubblico.All’iniziativa è stato invitato il sindaco di Lucca.
  I nostri contatti nelle Filippine ci raccontano di una situazione tragica, di intere popolazioni attonite dal lutto e dal dolore, una situazione senza precedenti che senza interventi immediati rischia di degenerare ulteriormente.Il livello di distruzione, secondo le Nazioni Unite, è paragonabile soltanto a quello dello Tsunami che colpì l’Oceano Indiano nel 2004.I bambini rappresentano il 50% della popolazione colpita.La gente della Toscana si è sempre mobilitata generosamente verso le popolazioni vittime di catastrofi naturali e di conflitti. Ora è il momento di trovare di nuovo questo slancio e per questo ARCI Toscana insieme a Unicoop Firenze con la fondazione Il Cuore si Scioglie, Regione Toscana, il Consolato generale onorario delle Filippine e la Comunità Filippina di Firenze lancia una raccolta fondi, mettendo a disposizione la propria rete di relazioni e l’esperienza maturata nei tanti anni di lavoro nel paese colpito. I nostri partner filippini delle associazioni ARCSEA e del collettivo di donne “Gabriela”, con cui collaboriamo da quindici anni con la campagna “Il cuore si Scioglie”, ci chiedono di aiutarli a trovare le risorse per l’acquisto di kit di prima emergenza per i sopravvissuti delle isole orientali dell’arcipelago di Visayas, il più colpito dal tifone. Poi saranno acquistati cibo, vestiti, farmaci e kit sanitari per scongiurare il diffondersi di febbri e altre malattie.Chiunque fosse interessato potrà inviare il proprio contributo a c/c presso Banca Popolare EticaIT39A 05018 02800 000000557755intestato a ARCI SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALEcausale: “emergenza vittime uragano Filippine” Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare ARCI Toscana: 055 26297272 oppure 055 26297238 – mail: internazionali.toscana@arci.it

Ultimi articoli

ROMA, 16 APRILE 2024 – Si aprirà giovedì 18 aprile a Prato, per concludersi il

ARCI AREZZO CON LA PALESTINA NEL CUORE: dalle ore 10 camminata e letture sui luoghi

Sabato 2 Dicembre torna la Notte Rossa di Arci Toscana: la festa che ogni anno

Cura è rivoluzione sono le parole scelte dall’Arci per la campagna di tesseramento 2023-2024 che

Il 7 ottobre a Roma si terrà una grande manifestazione “La via maestra – Insieme

Si è concluso il progetto "Bambini al centro" che Arci Toscana insieme a Fondazione Prosolidar

La Giornata Mondiale del Rifugiato, è stata istituita il 4 dicembre 2000 dall’Assemblea Generale delle Nazioni