Accendiamo l’informazione. Il sostegno dell’Arci a “Raiperunanotte”

Accendiamo l’informazione. Il sostegno dell’Arci a “Raiperunanotte”

Pur preoccupati per i dati nazionali esprimiamo soddisfazione per i risultati raggiunti dal centro sinistra in Toscana, che rimane saldamente al governo. Dispiace che per un pugno di voti non sia arrivata in Regione anche Sinistra, Ecologia e Libertà, cosicché tutto l’arco della sinistra sarebbe stato rappresentato.Se di crisi della sinistra in Toscana non si può proprio parlare, lo si deve anche ad un radicamento culturale diffuso del mondo progressista, di cui la presenza di case del popolo e associazionismo è parte indispensabile. Dove questa rete di strutture popolari non esiste decisivo diviene il messaggio delle televisioni ampiamente controllate dal centro destra.E’ importante tutelare i circoli e più in generale l’associazionismo che in Toscana si presenta peraltro variegato e plurale. E’ anche fondamentale favorire l’innovazione dell’intero terzo settore. Segnaliamo che un sotterraneo ma sensibile percorso di rinnovamento è in atto nel mondo delle case del popolo. Dirigenti e temi nuovi si affermano, come risulterà evidente nei prossimi anni.Ad Enrico Rossi facciamo gli auguri per il meritato successo. Siamo certi che, come è già stato con Claudio Martini, ci sarà la possibilità di una proficua collaborazione, tanto più importante in anni che saranno di trasformazione della società toscana.Infine, la sinistra a livello nazionale dovrebbe maggiormente studiare e valorizzare il modello della Toscana: essere “regione rossa” non è una condizione figlia del caso, ma frutto di un lavoro dinamico, di un buon governo e di una ricca e vivace società civile.Vincenzo Striano, Presidente ARCI Toscana
Si può seguire la trasmissione in diretta anche dal sito www.arci.it. Al tema della libertà di informazione l’associazione è stata sempre molto sensibile. Negli anni passati abbiamo partecipato a tante battaglie, spesso a fianco degli operatori dell’informazione, per rivendicare il diritto ad informare ed essere informati, per un servizio pubblico plurale e di qualità, per garantire la sopravvivenza delle testate indipendenti.Oggi siamo particolarmente preoccupati. Il conflitto di interessi mai risolto si intreccia ad un attacco alla Costituzione e alle Istituzioni della Repubblica che rende la nostra democrazia davvero a rischio.Mai era successo che alla vigilia di una contesa elettorale i cittadini fossero privati della possibilità di conoscere, attraverso i programmi del servizio pubblico, radiofonici e televisivi, le posizioni di tutti i candidati in campo. Il cda della Rai, con un voto a maggioranza e nonostante la sentenza del Tar che accoglie il ricorso delle Tv private, ha mantenuto il divieto di messa in onda dei contenitori di approfondimento politico, mentre si moltiplicano le sortite/comizio del presidente del consiglio nei telegiornali e nei talk show.Ben vengano, quindi, tutte le iniziative promosse da Fnsi e Usigrai, come quella di Floris, che sta girando l’Italia per mettere a confronto i candidati che non può più invitare in studio, o questa di Santoro, che sposta la sua trasmissione al Paladozza di Bologna.Per il conduttore di Annozero, l’appuntamento del 25 rappresenterà “il primo sciopero degli abbonati Rai che in mille modi cercheranno di vederci”.Noi daremo una mano perché il maggior numero di persone in tutto il paese partecipino, ascoltandolo e vedendolo, a questo appuntamento di resistenza all’insopportabile arroganza di chi ci governa.Questi alcuni dei circoli toscani dove verrà trasmessa la diretta:Casa del Popolo di Settignano (Firenze), Circolo Arci Andreoni (Firenze), Circolo Arci Bencini (Firenze), Circolo Arci Isolotto (Firenze), Circolo Arci La Loggetta (Firenze), Circolo Arci San Bartolo a Cintoia (Firenze), Circolo Vie Nuove (Firenze), Crc Boncinelli (Firenze), Exfila (Firenze), Sms Rifredi (Firenze), Url San Niccolò (Firenze), Casa del Popolo Quinto Alto (Sesto Fiorentino – Fi), Casa del Popolo (Fiesole), Circolo Arci Il Girone (Fiesole), Casa del Popolo del Vingone (Scandicci), Circolo Arci Stella Rossa (Signa) Crc San Casciano Val di Pesa (San Casciano Val di Pesa – Fi), Circolo Arci (Strada in Chianti), Circolo Arci Demidoff Pratolino (Vaglia), Arci Il Lampadiere (Lucca), Circolo Arci Santa Maria (Empoli), Circolo Arci (Certaldo), Circolo Rinascita (Figline Valdarno), Circolo Arci Cotetoù (Livorno), Arci Bocciodromo (Cecina), Casa del Popolo (Vaiano).E inoltre trasmetteranno la diretta le radio toscane dell’Arci: Novaradio di Firenze, Radio Cage di Livorno, Radio Valdarno, Contatto radio di Massa Carrara.

Ultimi articoli

Considerata la pubblicazione del D.L. n. 18 “Cura Italia” del 17 marzo 2020 relativo alle Misure di potenziamento

A causa dell'emergenza Coronavirus è stata disposta la sospensione del servizio di sportello. Il numero verde per rifugiati

Con l'entrata in vigore del decreto del 12 marzo 2020, viene disposta la sospensione delle

Per la difesa e la promozione dei diritti umani, in particolare del diritto a migrare

“Essere umani significa mettere in discussione ogni cosa, in modo aperto. Significa sapere chi siamo e

Sarà un San Valentino speciale quello che Arci Toscana e Famiglie Arcobaleno festeggeranno quest'anno. L'appuntamento è