Site Search powered by Ajax

Un presidio a Coltano: rischio lager

E' di ieri la notizia dell'avvio immediato dei lavori per la tendopoli  di Coltano, un atto di imperio del governo, indifferente al dissenso di Regione, Province e Comuni Toscani.

A Coltano dovrebbero arrivare circa 500 persone, in un'area a rischio  tenuta idrica, dove già esiste un campo rom in condizioni di vivibilità deplorevoli!

Chiediamo un'accoglienza dignitosa per i migranti che sono già arrivati in Italia e per quelli che stanno continuando a sbarcare a Lampedusa.

Nelle ultime ore è nato in forma unitaria, con la partecipazione delle maggiori forze politiche, degli enti locali e di tutto il mondo della società civile organizzata un presidio permanente alla stazione radar di Coltano, per dire no al nuovo lager.

Vogliamo rivolgerci all' intero mondo dell’associazionismo toscano chiedendo di esprimere un dissenso fermo e di sostenere una presenza visibile e costante nelle prossime ore.

Arci Toscana

Main Menu

Login Form