Site Search powered by Ajax

Strage Piazza Dalmazia - gli eventi del 2° anniversario

A due anni dalla strage di piazza Dalmazia. Il 13 dicembre 2011, un estremista di destra freddò con alcuni colpi di fucile Modou Samb e Diop Mor, ferendo gravemente altri tre loro conazionali senegalesi. Una strage razzista e fascista che ha lasciato una ferita ancora non rimarginata, a Firenze in tutto il Paese. Anche quest'anno l'Arci di Firenze e della Toscana sono impegnate in alcune iniziative per non dimenticare e per sostenere le vittime di quella strage: il presidio all'ora e sul luogo della strage, un convegno sul contrasto della Xenofobia, la proiezione di 'Va Pensiero' alla presenza della Ministra per l'integrazione Cécile Kyenge, una cena di raccolta fondi al Circolo Rinascita di Campi Bisenzio.

 

 

Venerdì 13 dicembre alle ore 11.30 in piazza DALMAZIA (luogo della strage) si svolgerà '13 dicembre... mai più', presidio per ricordare MODOU SAMB e MOR DIOP

Firenze contro il razzismo, contro il fascismo... SEMPRE! NO ALLA VIOLENZA | NO ALL'ODIO | NO A CHI FOMENTA OSTILITA'

Promuovono: Cgil Firenze, Arci Firenze, Anpi, Associazione Senegalesi Firenze e Circondario, Ass. Familiari delle Vittime della strage di Piazza Dalmazia

---

Nella stessa giornata, alle ore 14.30 presso il Palazzo Sacrati Strozzi (Piazza Duomo - Firenze), si svolgerà il Convegno 'Rispetto e Dignità, no al Razzismo e alla Xenofobia (II edizione)'.

13 dicembre 2011 – 13 dicembre 2013: A due anni dalla strage di Firenze torniamo a parlarne in un’altra prospettiva.

Programma:

14.30 Accoglienza partecipanti

15.00 Introduce:

Diye Ndiaye, Presidente ASFC - (Associazione Senegalesi di Firenze e Circondario)

Interventi di:

Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana

Andrea Barducci, Presidente della Provincia di Firenze

Matteo Renzi, Sindaco di Firenze

Seynabou Badiane, Ambasciatore Repubblica del Senegal

16.00 - 19.00 Introduce e Modera Udo Enwereuzor, COSPE, FRANET/EIGE NFP Italia

Intervengono

Mor Sougou, Rappresentante delle famiglie delle vittime

Testimonianza diretta di una delle vittime

Gianluca Mengozzi, Presidente ARCI Toscana - Lavoro ed Integrazione, percorsi di cittadinanza tra diritti e doveri

Alessio Gramolati, Segretario generale CGIL Toscana - Le discriminazioni in ambito lavorativo

Ndioro Ndiaye, Ex-Direttrice Generale aggiunta dell’OIM ed Ex-Ministro dello Sviluppo Sociale della donna, l’infanzia e la famiglia della Repubblica del Senegal, Presidente di AMLD - Migranti come bersaglio di movimenti xenofobi, razzismo e discriminazione in ambito lavorativo

Conclusioni

Cecile Kyenge, Ministra per l’integrazione - Le politiche per contrastare la xenofobia, il razzismo e la discriminazione nei confronti dei migranti

Mankeur Ndiaye, Ministro degli Affari Esteri e dei Senegalesi all’Estero (in attesa di conferma) - Le misure del Governo senegalese per tutelare gli interessi dei suoi cittadini all’estero

Previsti interventi programmati delle associazioni locali.

Promuovono: Regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Firenze insieme a Cgil Firenze, Arci Firenze, Cospe, Associazione Senegalesi Firenze e Circondario

---

Infine, alle 21 presso il Cinema Stensen (Viale Don Minzoni 25/C - Firenze)  'RICORDANDO LA STRAGE DI PIAZZA DALMAZIA'

Iniziativa promossa da: Archivio delle memorie migranti insieme a Premio AMM Mutti e Cineteca di Bologna con il sostegno di Fondazione lettera27 e Open Society Foundations. Sarà proiettato in anteprima nazionale 'Va' pensiero - Storie ambulanti' di Dagmawi Yimer (Italia 2013, 56')

Va’ pensiero racconta il difficile tentativo di tornare a una vita normale da parte di migranti sopravvissuti a gravi episodi di violenza: Mohammed Ba, accoltellato nel centro di Milano da uno sconosciuto, e Mor Sougou e Cheikh Mbengue, gravemente feriti a Firenze il 13 dicembre 2011 in pieno giorno, in occasione dell’eccidio di Piazza Dalmazia. Un racconto sulle emozioni, le paure e i tentativi di rinascita, di chi da un giorno all’altro, senza alcun motivo apparente, scopre di essere vittima di un odio omicida soltanto per il colore della pelle. Il regista Dagmawi Yimer, rifugiato dall’Etiopia, racconta la violenza dal punto di vista di chi l’ha subita. Per fare uscire i migranti dall’anonimato e aiutare l’opinione pubblica a riscoprire l’uomo dietro la vittima.

 

Ingresso gratuito (fino ad esaurimento dei posti disponibili)

 

Interverranno:

il Ministro per l’Integrazione Cécile Kyenge

il regista Dagmawi Yimer

insieme a Mohamed Ba e Mor Sougou

con un saluto del presidente AMM Sandro Triulzi

Modera la serata Roberta Mazzanti

 

in collaborazione con Prendiamo la Parola, Rete Primo Marzo, Rete Antirazzista di Firenze, Arci Toscana, Arci Firenze e Fondazione Stensen.

- See more at: http://www.stensen.org/?p=8331#sthash.hgoOvQ7C.dpuf

 

---

Domenica 15 dicembre 2013 alle ore 19 presso il Circolo Arci Rinascita, piazza Matteucci 14 – Campi Bisenzio (Fi)ci sarà la CENA per il SENEGAL.

Programma della serata:

ore 19: proiezione del video di Benedetto Ferrara e Antonio Chiavacci sulla missione in Senegal di Arci, Cgil, Unicoop Firenze

interventi di:

Claudio Vanni, responsabile relazioni esterne Unicoop Firenze

Alessio Gramolati, segretario generale Cgil Toscana

Gianluca Mengozzi, presidente Arci Toscana

rappresentanti della Comunità senegalese

sarà presente il filosofo Miguel Benasayag

 

ore 20.30: Cena (costo euro 15)

 

promuovono: Arci, CGIL, Unicoop Firenze (sez. soci Campi Bisenzio), Fondazione Il Cuore si Scioglie

 

per prenotazioni: 055 26297218

Main Menu

Login Form