Site Search powered by Ajax

Giornata Mondiale del Rifugiato 2014

Domani numerose le iniziative che l'Arci organizza in Toscana per sensibilizzare sul diritto di asilo, sulla protezione internazionale e sui percorsi di accoglienza. Ad Arezzo, i beneficiari del progetto si trasformeranno in 'guide turisiche'.

 

Domani, venerdì 20 giugno, la Giornata Mondiale del Rifugiato. La Giornata è stata istituita con la risoluzione n.55/76 adottata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 4 dicembre 2000, in vista del cinquantennale della Convenzione di Ginevra relativa allo status di rifugiato (1951). E' un'occasione per comunicare e diffondere il diritto di asilo, la condizione in Italia e le storie di richiedenti e titolari di protezione internazionale, le esperienze territoriali di accoglienza.

Per questo l'Arci in Toscana, che in molti territori è protagonista dei programmi SPRAR (Servizio Protezione e Accoglienza Rifugiati) del Ministero dell'Interno, sarà impegnata sui territori in alcune iniziative. Ad Arezzo lo SPRAR locale organizza la 'Camminata Migrante' (partenza ore 9.30 alla Casa delle Culture - conclusione prevista intorno alle ore 11.30), che coinvolgerà i cittadini stranieri residenti da tempo nella zona, che vestiranno gli 'abiti' di guide turistiche. I 'ciceroni', provenienti da tante parti del mondo, guideranno cittadini vecchi e nuovi, studenti e turisti, nei quartieri più multietnici di Arezzo e faranno conoscere la loro realtà di migranti in trasformazione. In Lunigiana (a Villafranca) al mattino sarà allestito un gazebo con distribuzione di materiale informativo e palloncini per i più piccoli mentre in serata, a Bagnone, appuntamento con musica e buffet multietnico.

A Prato, alle ore 21, il Comune organizza un incontro pubblico sul tema "Africa: le ragioni dell'esodo - quale accoglienza in Italia ed a Prato?". L'iniziativa, che si svolgerà nel cortile del cinema Terminale (Via Carbonaia 31), è organizzata in collaborazione con Arci Regionale e la Cooperativa Pane e Rose Onlus (enti gestori del progetto SPRAR). Sono previsti interventi del vice sindaco e assessore alle politiche di cittadinanza Simona Faggi, dell'avvocato Luigi Tessitore (Asgi Toscana) e di Melissa Zorzi (operatrice UNHCR), che porterà la testimonianza dell'opera svolta in Libia.

Mentre a Pontassieve il Centro Interculturale Comunale, in collaborazione con Arci Firenze, organizza alle 21 presso il Parco Fluviale 'Fabrizio De Andrè': 'Diritto d'Asilo: nella mia città accoglienza per i rifugiati'. Verrà proiettato il film 'Terra di Transito' di Paolo Marino. Interverranno Monica Marini (sindaco di Pontassieve) e Francesco Giannoni (Coordinatore Progetti SPRAR per Arci Comitato Regionale Toscano). Infine, a Pontedera sarà allestito, presso Piazza della Stazione, uno stand informativo per un momento di incontro tra la cittadinanza della Valdera e i rifugiati che il territorio accoglie.

Login Form