Site Search powered by Ajax

Elezioni a Corleone, "Inopportuna la foto del candidato del M5S con il nipote del boss Provenzano"

Pubblichiamo la dichiarazione della Presidente nazionale dell’Arci Francesca Chiavacci e del Presidente Arci Sicilia e Responsabile nazionale Legalità Salvo Lipariin merito alla fotografia del candidato a sindaco di Corleone per il M5S con il nipote del boss Provenzano.

"In un momento in cui in Sicilia continuano ad arrivare segnali inquietanti su più fronti, la scelta del candidato sindaco di Corleone del Movimento 5 Stelle di farsi fotografare con il nipote del boss Bernardo Provenzano appare grave o quantomeno inopportuna"  Ad affermarlo sono la Presidente nazionale dell’Arci Francesca Chiavacci e il Presidente Arci Sicilia e Responsabile nazionale Legalità Salvo Lipari.

 

"E lo è ancor di più" continuano "perché avviene a pochi giorni dalla scelta coraggiosa delle commissarie che hanno guidato il comune sciolto per mafia di intitolare a Cesare Terranova la strada in cui vive la famiglia Riina e alle sorelline Nencioni, vittime della strage di Via dei Georgofili, l’asilo comunale".

"Non solo" termina la nota "ma il tema della lotta alla mafia sembra scomparso dall’agenda elettorale dei candidati a sindaco. Dare come unico segnale quello dell’apertura del dialogo con i parenti dei boss appare assai inquietante".

Main Menu

Login Form