Site Search powered by Ajax

Perù: Affidamenti a distanza 2013

Perù: Affidamenti a Distanza 2013

DOVE: Lima - quartieri di Villa El Salvador e Amauta. Città di Ayacucho. Città di Cuzco.

CHI PARTECIPA: Arci con Associazione Manthoc, movimento di auto-organizzazione di bambini e adolescenti lavoratori.

CONTESTO:

Il Perù è una paese molto grande (3 volte l’Italia) e con un’economia in mano a poche persone che controllano le risorse ed intere attività produttive. Ampie fasce della popolazione vivono in povertà, e spesso i bambini sono costretti a lavorare per contribuire al sostentamento dalla propria famiglia.

Il Manthoc (Movimento degli Adolescenti e Bambini Lavoratori Figli di Operai Cristiani) svolge un’ azione di contrasto allo sfruttamento del lavoro minorile, attraverso la partecipazione attiva dei bambini e delle ragazze all’interno dell’organizzazione. I ragazzi, infatti si autogestiscono ed eleggono i propri rappresentanti ed i responsabili delle attività, mentre i collaboratori adulti, tutti ex-bambini lavoratori, svolgono solamente un ruolo di supporto e di rappresentanza legale. Le attività del movimento si svolgono nella ‘Case del Manthoc’, dove i bambini e i ragazzi possono studiare, formarsi professionalmente e politicamente, ed incontrare i propri coetanei. Nelle case, infatti, i bambini prendono coscienza dei propri diritti e della possibilità di non essere sfruttati da padroni senza scrupoli; il Manthoc difende la possibilità per il minore di poter fare lavori in condizioni di piena dignità, tutelati e protetti, per poter contribuire al bilancio familiare senza essere sfruttati. Nelle Case, prima di ogni altra cosa, i bambini riprendono il proprio percorso scolastico ed imparano a leggere, scrivere e far di conto, perché l’ignoranza è il nemico più potente dei bambini lavoratori.

LA CAMPAGNA - LE CASE DEL MANTHOC:

In questi anni di collaborazione tra Arci e Unicoop sono nate tre Case del Manthoc ed una è in fase di costruzione.

La prima è stata quella di Villa El Salvador, uno dei quartieri più grandi e più poveri di Lima: nella Casa, frequentata da decine di ragazzi, sono attivi numerosi laboratori formativi e, un presidio sanitario e una biblioteca dove i collaboratori adulti forniscono un sostegno scolastico, impegnandosi affinchè tutti i bambini possano frequentare la scuola.

Il centro di Ayacucho, sulle Ande, è anche un ostello per il turismo sostenibile dove i ragazzi del Manthoc possono lavorare per poche ore al giorno, quando non sono impegnati con la scuola, e adeguatamente retribuiti, in modo da poter imparare un mestiere e sostenere la propria famiglia. A Cuzco, capitale dell’antico Impero Inca, qualche anno fa è nata la terza Casa del Manthoc, dove si svolgono laboratori di formazione, attività di sostegno scolastico ed attività ricreative.

Con la nascita delle case i ragazzi non devono più incontrarsi per strada ed hanno un luogo dove riunirsi, discutere del proprio futuro e divertirsi insieme. Nel 2013 ha iniziato a funzionare a pieno regime anche la nuova casa del Manthoc di Amauta, un quartiere periferico di Lima di recente costruzione, dove vivono le nuove generazioni di poveri urbani, giovani costretti in situazioni di estremo degrado.

Durante tutto il 2013 le attività del Manthoc sono proseguite e sono cresciute in tutte le case: formazione professionale, corsi di diritto del lavoro e di educazione civica, recupero scolastico, laboratori didattici e attività ricreative.

PROSPETTIVE FUTURE:

I “sostegni a distanza" del prossimo anno saranno destinati a sostenere ed ampliare le attività dei quattro centri, le Case del Manthoc, con progetti educativi, di recupero scolastico, di socializzazione, di formazione professionale, un presidio medico di base e un consultorio legale e psicologico, affinché i ragazzi e le ragazze peruviani che si avvicinano al Manthoc possano acquisire coscienza dei loro diritti, nel lavoro e nella società, per crescere e diventare adulti liberi e consapevoli.

Main Menu

Login Form